• facebook
  • instagram
  • linkedin

Ruolo: Ufficio Stampa e pubbliche relazioni| Dove: Campomarzio70, | Quando: 25 Ottobre 2017

Campomarzio70, da anni punto di riferimento per chi ama i profumi e le storie che appassionano, il 25 ottobre ha cambiato veste. E nel senso più stretto del termine! Alla vigilia dell’apertura del Festival del Cinema di Roma infatti, la galleria olfattiva ha ospitato le creazioni di Silvia Bisconti e del suo brand Raptus and Rose, trasformando i suoi due piani in un atelier sartoriale aperto a tutte le donne. Un connubio che non è casuale. Nella sua ricerca di collaborazioni artistiche intorno al profumo, Campomarzio70 ha individuato in Raptus and Rose un processo creativo che è simile a quello dei nez, i “nasi” profumieri. In entrambi i casi si parte da materie prime ricercatissime, provenienti da tutto il mondo; in entrambi i casi la fonte di ispirazione sono i viaggi, le esperienze personali, le emozioni più intime; in entrambi i casi la produzione è essenziale e ridotta in termini di quantità: volendo conservare una qualità di prodotto altissima, la duplicazione in serie non è prevista. In entrambi i casi, l’obiettivo finale è quello di emozionare: l’olfatto è il senso del cuore, ha detto qualcuno, è quello in grado di riportare alla memoria momenti del passato facendoci viaggiare nel tempo e nello spazio. Proprio come fanno le creazioni di Silvia Bisconti: piccole Edizioni Limitate e Pezzi Unici, modulati intorno a modelli dal taglio essenziale – pijama pant, cappottini smilzi, gonne fluide, maglie morbide – realizzati con cuciture sartoriali, preziosi ricami, tinture e stampe a mano che raccontano di viaggi nel mondo alla ricerca di tessuti e di stoffe in tanti colori ma anche di avanzi di abiti con storie belle, che meritano di essere rigenerati e ricreati: sete pelle d’ovo, organza di cotone, lamè d’oro, jersey in lurex, broccati e tessuti vintage, lini e jersey. Racconta Silvia Bisconti: “Viaggiare è l’inizio di ogni nuovo progetto Raptus&Rose. Viaggiare attraverso le ampiezze del mondo e viaggiare in luoghi sconosciuti. Viaggiare persino dove non si può più tornare con i piedi, ma solo con il cuore, sulle orme del tempo amato. Raptus&Rose non è solo un negozio, non è solo una sartoria. È un luogo di trasformazione, ricerca, invenzione”. Le mani appassionate di Silvia Bisconti sanno accogliere ogni desiderio di Bellezza, consegnarlo al sapere di altre mani e tradurlo in oggetti da indossare. Ogni abito una storia. Ogni storia una donna. Ogni donna un mondo. Esiste l’Abito Perfetto. A lei fa eco Fabrizio Di Liello, responsabile Retail di Campomarzio70 insieme al fratello Valentino e al padre Gianni: “Per chi, come noi, ha fatto della contaminazione artistica un valore tangibile nella proposta non solo di profumi, ma anche di accessori, per la persona e per la casa – L’Objet, Fornasetti, Chez Dédé, Corallia sono tra i brand più apprezzati, per citarne alcuni –  la collaborazione con Raptus and Rose rappresenta un’ulteriore evoluzione verso un’identità sempre più forte e caratterizzata.”

pics by Luca Caparrelli